Area Riservata

Effettua il login per accedere alle offerte che Easy Nite ti ha riservato.

Login

1% il progetto per salvare i rinoceronti in Africa

Easy Nite, attraverso il nuovo brand Easy Nature, è orgogliosa di collaborare con Naturafrica per sostenere il progetto 1% per salvare i rinoceronti in Africa. Ci occuperemo di tutta l’organizzazione tecnica delle Ecomission e delle vacanze “VolunTourism“.1% il progetto per salvare i rinoceronti in Africa

Che cos’è il progetto 1%?
Il bracconaggio sta letteralmente decimando diverse specie animali, ponendo gravi conseguenze alla loro conservazione. In particolare negli ultimi 3 anni sono stati abbattuti oltre 4000 rinoceronti riducendo la popolazione panafricana a soli 25.000 rinoceronti, divisi in circa 5.000 neri e 20.000 bianchi. Dei 25.000 rinoceronti presenti in Africa la maggior parte di essi vive all’interno di parchi e riserve nazionali, ovvero in luoghi dove la protezione e conservazione dipende dallo stato. I numeri di rinoceronti protetti in aree private sta aumentando ogni anno, da una parte perché i governi spingono i privati a partecipare attivamente alla loro conservazione, dall’altra perché i rinoceronti fanno parte dei famosi big 5, i mammiferi che tutti i viaggiatori desiderano immortalare. Se parchi e riserve nazionali possono contare sui fondi dello stato (questo non significa che siano al sicuro gli animali ma solo che i fondi derivano da azioni del governo), le aree e riserve private possono contare solamente sui contributi privati derivanti dalle disponibilità dei proprietari dei terreni o da economie generate dal turismo.
Il progetto 1% vede la luce nella riserva di Ongava, in Namibia, da anni dedita a formazione, addestramento e conservazione attraverso il turismo. L’obiettivo è la protezione dell’1% dell’intera popolazione di rinoceronti africani: 250 esemplari tutti conservati e protetti all’interno di aree private dislocate fra Namibia, Sudafrica e Botswana.
L’approccio utilizzato è il medesimo: conservazione delle specie di rinoceronte attraverso il turismo.
Si, è proprio il turismo la chiave di volta del successo del progetto, coniugando conservazione attiva a viaggi di safari e naturalistici che diventano lo strumento per raccogliere i fondi per salvaguardare i rinoceronti protetti nelle riserve.
Il progetto si sviluppa su 3 aree:
Conservazione attiva, ovvero la formazione e la dotazione di equipaggiamenti alle unità anti bracconaggio e monitoraggio delle riserve.
Conservazione genetica, supportando la distribuzione del patrimonio genetico fra riserve, sia attraverso lo spostamento degli esemplari, sia attraverso il prelievo in natura di seme.
Promozione della riserva, promuovendo le riserve a livello turistico per aumentare il numero di visitatori e, quindi, di fondi dedicati alla conservazione.

Come contribuire attivamente al progetto 1%?
– Adottando uno dei 250 rinoceronti tramite Naturafrica. Clicca qui per addottare anche tu un esemplare!

certificato adozione rino-small
– Scegliendo una vacanza “VolunTourism” che possiamo organizzare per Voi, in collaborazione con Naturafrica in una delle riserve in Sudafrica (Leoafrica), Namibia (Naankuse) e Botswana (Limpopo-Lipadi) che partecipano al progetto;
– Partecipando ad una delle Eco-Mission che verranno organizzate nei prossimi mesi, sempre in una delle riserve che partecipano al progetto (Khama Rhino Sanctuary).

1% il progetto per salvare i rinoceronti in Africa

Che cos’è il VolunTourism?
VolunTourism è un valido strumento che rende compatibile il turismo con lo sviluppo responsabile dei paesi visitati, creando possibilità in più per le comunità locali e supportando gli sforzi atti a proteggere la biodiversità. Viaggi per immergersi nel profondo della natura dando anche il proprio contributo per la salvaguardia della stessa.

Che cosa sono le Ecomission?
Un’occasione di viaggio unica che si svolgerà a diretto contatto con la natura africana ma in un modo del tutto diverso, non turistico, permettendo ad ognuno dei partecipanti di essere protagonista in prima persona di esperienze incredibili. Sarà possibile affiancare i ranger che ogni giorno lavorano sul territorio, i veterinari che si occupano della salute degli animali e altri esperti che lottano ogni giorno per la conservazione della natura e contro il bracconaggio. Un’occasione davvero unica per contribuire attivamente alla salvaguardia di una specie a forte rischio di estinzione.
Clicca qui per scoprire le nostre Ecomission!

 

Easy Nature

In collaborazione con:
Naturafrica

Questo sito utilizza cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy, eventualmente anche di terze parti. Scorrendo la pagina, o comunque proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso, consulta l informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi