EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Area Riservata

Effettua il login per accedere alle offerte che Easy Nite ti ha riservato.

Login

Blog

slovenia

Un’estate green in Slovenia

Un’estate green in Slovenia

Fare una passeggiata attraverso verdi foreste o città affascinanti, nelle profondità del misterioso mondo carsico o in alto sulle possenti vette. Concedervi il potere benefico di straordinarie acque salutari, sedervi a una tavola imbandita con i doni della natura, racchiusi nella gastronomia slovena. Ascoltare storie antiche, intrecciate con il ritmo moderno del paese.

L’estate della Slovenia è la scelta perfetta per chi ama la natura e per chi è alla ricerca di una vacanza dai ritmi slow, per allontanare dalla mente e dallo spirito le giornate frenetiche delle nostre città. Una meta dai contorni fiabeschi, dove il tempo a volte sembra essersi fermato e dove il senso di ospitalità è la prima regola non scritta da rispettare in ogni occasione.

Celebrata con il Best of Europe 2020 come meta sostenibile, la Slovenia ha intensificato gli sforzi per garantire ai turisti una vacanza all’insegna della totale sicurezza grazie alla nuova etichetta Green&Safe lanciata per contrassegnare fornitori di servizi e destinazioni turistiche caratterizzati da elevati standard igienici, protocolli e raccomandazioni sostenibili. E grazie a questo forte impegno la splendida Bohinj, località vicino al celeberrimo Lago di Bled, è inclusa tra le 20 destinazioni turistiche europee più sicure dopo la pandemia (qui potrete leggere il manifesto). E non è un caso neanche che il paese sia considerato tra più sicuri al mondo, come dimostra l’ottavo posto nel Global Peace Index 2019.

Un luogo dove ritrovare sè stessi e l’armonia con la natura godendosi in un’unica vacanza le Alpi, il Mediterraneo e la Pianura Pannonica. In nessun altro paese d’Europa infatti è possibile trovare tutti e tre questi meravigliosi ecosistemi, dimora di oltre 22 mila specie animali e vegetali. Il paradiso per gli amanti delle attività outdoor: quasi il 60% della superficie della Slovenia, infatti, è coperta da foreste e quasi il 40% del suo territorio si trova in aree protette.

cascata-slovenia

Il settore turistico più importante in Slovenia con circa il 25% dei visitatori è quello delle terme, grazie ai 14 centri termali naturali seminati in zone del territorio sloveno diverse per caratteristiche (dal mare alle colline ricche di vigneti, dai boschi alla mezza montagna) con l’ampia scelta di trattamenti sia per la salute che per il benessere.
Altro segmento importante è il turismo balneare sulla costa.

C’è poi tutto l’entroterra con le varie città ricche di storia e arte, di cui, ovviamente la più importante è naturalmente la capitale Ljubljana, il cui centro grazie ad importanti investimenti è stato trasformato in isola perdonale. Una città pittoresca, ricca di caffè e ristoranti sulle rive del fiume: il suo castello in stile medievale offre una magnifica vista della città, cosi come splendida è la Cattedrale di San Nicola, con la cupola verde.

Ljubljana
Bled, con il suo spettacolare lago con al centro il famoso isolotto immortalato in ogni cartolina, è un’altra meta da non perdere, situata nella zona alpina, casi come Piran è avvolta da un fascino particolare grazie alla sua atmosfera medievale. Nel cuore delle Alpi Giulia si trova la Valle Vrata, che porta fino ai piedi della parete nord del Monte Triglav, il monte più altro della Slovenia. Il porto principale del paese è Capodistria, dove si trovano monumenti interessanti come il Palazzo Pretorio, la Cattedrale di San Nazario e la Chiesa Carmine Rotunda. Particolarmente suggestive sono le Grotte di San Canziano, Patrimonio Unesco, che costituiscono uno dei canyon sotterranei più estesi al mondo. Altra attrazione naturalistica degna di nota è la Valle del Soca, il fiume dalle acque turchesi che offre scorci paesaggistici unici. Nei pressi di Postojna il Castello di Predjama è costruito nella cavità di una parete a strapiombo di 123 metri: costruito circa 700 anni fa, come tutti i castelli medievali che si rispettino, ha le sue leggende di fantasmi e tesori nascosti. Famose in tutto il mondo sono le terme: la Slovenia offre 14 stabilimenti termali e di benessere nazionali verificati.

costa-slovenia

Ma la Slovenia seduce e stupisce anche a tavola: il paese è stato ufficialmente aggiunto nella Guida Michelin con ben 6 ristoranti sloveni stellati e 6 chef e ristoranti tipici riconosciuti con il “Michelin Sustainabilitity Award” che evidenzia i campioni della nuova gastronomia sostenibile.
La gastronomia slovena è all’avanguardia per la sua eccellenza. Ciò lo si deve soprattutto agli eccezionali chef e ai loro team che con un’eccezionale creatività, dedizione e duro lavoro, creano esperienze gastronomiche personalizzate per i propri ospiti, rifacendosi a una tradizione nobile che attinge dai tesori della natura incontaminata, con cui molti produttori di materie prime di alta qualità e viticoltori convivono secondo i principi della sostenibilità. Qui ci sono i sapori di ben 24 regioni gastronomiche e 3 zone vinicole, a cui si aggiungono le acque minerali e le birre slovene prodotte in modo artigianale. Il paese vanta ben 170 piatti caratteristici, la cui comune peculiarità è quella di essere preparati con ingredienti prodotti localmente. Ecco quindi succulenti formaggi, carni, salsicce, oli, miele ed altri alimenti particolari e di origine protetta.

slovenia-gastronomia

La Slovenia è una destinazione ‘pop’, un paese giovane, dinamico, profondamente conscio del proprio passato ma proiettato verso il futuro. Ricca di risorse e sempre tranquilla, da quando nel 1991 si è resa indipendente dalla federazione della Iugoslavia, la Slovenia è andata via via migliorando. I turisti in cerca di un’alternativa alla folla e ai prezzi elevati della maggior parte dei paesi europei possono, decisamente, considerare la Slovenia come il luogo ideale.

blog-single-loop


single.php